News dalle Società

Anno pubblicazione

Mercoledì, 03 Maggio 2017

Aggiornamenti da CUS Venezia

Da Ufficio Stampa CUS Venezia Volley




COOP - Festa del lavoro da abolire, sforzi da raddoppiare nei turni in catena di montaggio. Meglio rovesciare il Gattopardo di Lampedusa e tenere dritti occhi e orecchi, beneamati Leoni di Pozzana e Leonesse di DamasCus e di Grandese, attesi al colpo di coda nella gabbia di una laguna in fiamme. Insomma, nulla cambi, da un sabato all´altro, perché tutto cambi…a cominciare, anzi a finire dalle lettere dell´alfabeto. La superstizione non conta; vale la legge dello sport dove, anche al PalaLottomatica di Roma, alla fine si impone il più forte. Concentrazione al massimo, pressione al minimo, illusioni a doppio… zero! Serenissimi tranquilli/e, più che mai sul pezzo e sull´articolo, con il poster di Dorando Petri e della lepre di Esopo in spogliatoio. Missione compiuta nella trasferta di lavoro dalle Coop rosse (3 a 0 e 3 a 1) e adesso palloni al centro dell´Arsenale dove sono auspicabili resoconti puntuali dagli inviati speciali del Wall Street Journal. Liquidare rispettivamente Technode e Peressini significherebbe per Zanotto, Giabardo & Company blindare in borsa un quarto posto strameritato nonchè quotarsi nelle azioni dei play off promozione.
Ma soprattutto, ferma la Seconda, ha fatto le ore e i set straordinari per un “triplete” settimanale da urlo la Terza….stupenda di Alby Rocca....bellissima che conquista al golden set, dopo un’epica sfida con Chioggia, le semifinali di categoria: in "Campo de le Gate", largo alle giovani promesse cussine!  E non è finita qui...


SALTATO IL FOSSO' - Per la serie "tranquilli mai" al ritorno a pieno titolo tra i ranghi di "lollone" Meneghello si perde per questa partita (causa visita medica scaduta) Bonata. Tocca a De Grandis condurre l'orchestra Cus in questa ostica trasferta di Fossò che ha fatto diverse vittime (tra cui l'inseguitrice casale). Venendo al match il Cus vede in campo le accoppiate Zanotto-Pianca in banda Zambelli-Quinterelli centrali, i già citati Meneghello e De Grandis e il solito Fumagalli libero. Alla partenza si sente la pressione e si parte male con un 6-2 per i padroni di casa e immediato time out per ritrovare la serenità e la grinta giuste. La squadra risponde bene allo stimolo e con una serie di muri con principali protagonisti Pianca e Quintarelli si passa a condurre 12-9. Si trova una buona costanza nel cambio palla si contengono gli errori e si vince meritatamente il primo set 25-17. Purtroppo a questo cus piace fare tutto da solo: il Fossò fa il suo lavoro bene con gli attaccanti di banda che usano spesso il mani-fuori sul farraginoso muro cussino e al resto ci pensano i ragazzi infilando montagne di errori in attacco e in battuta Roccabella per Zanotto e Comellato per pianca non bastano per placare il nervosismo e dare vita alla rimonta. Il terzo set vede ripartire il sestetto iniziale che mette subito sotto gli avversari e conduce senza grossi patemi fino al 21-17 quando un paio di errori gratuiti e un incauta "esclamazione" di Magris che gli vale un cartellino rosso fa si che si arrivi al 21-20. Fortunatamente si riesce a chiudere a portare a casa il set ed evitare rimpianti postumi. Quarto e ultimo set nel quale sale in cattedra Pianca che grazie a un'ottima prestazione in attacco (16 punti e solo 3 errori) conduce per mano la squadra alla vittoria di set e partita. Il Casale che aveva fatto il suo dovere in quel di Valsugana resta a un punto di distacco.


MATEMATICA - Partita senza storia a Spresiano con il Cus, ancora in corsa per i playoff, che regola in poco piu di un'ora le padrone di casa. Grandese si presenta con le novità Gierardini in banda e Fenzo nel ruolo nevralgico di libero e per il resto conferma le solite titolari. il primo set scivola via senza grandi problemi, con una buona prestazione in attacco dei laterali e con tanti errori da parte dello Sresiano. Nel secondo le lagunari si rilassano un pò troppo, complicandosi la vita con tanti errori e un pizzico di superficialita. Ci vogliono due time out e qualche sgridata per riportare la concentrazione. L'ingresso in battuta di Gasparini dà il break necessario per portarsi a casa anche il secondo parziale. Nel terzo set la squadra ricomincia a giocare da par suo: salgono di giri Fenzo in ricezione e D'iseppi in attacco (mvp), coadiuvate da un buon ingresso di Donà. "Complice la sconfitta in trasferta del San Domenico Savio - sottolinea il coach - sabato prossimo in casa con una vittoria saremo matematicamente ai playoff. Ma guai a spttovalutare l'ottimo Portogruaro che non verrà certo a Venezia in gita!".


FASCIA - Mani ferme, incrociate dietro la schiena, per tutte le formazioni in Seconda. La sosta dovrebbe consentire a Mrs. Appiotti di ricaricare risorse a nastro e ripresentarsi in campo nella doppia uscita esterna, a Gambarare e per la prova costume sul Litorale, a semi-pieno organico. Tra le "miracolate", Santa Caterina da…Lodi, per le cronache del tempo Benincasa ma pure in trasferta, trascinatrice nel matroneo marciano. Assente, come mezza squadra, recupererà la fascia da capitana indossata da Peretti. A due turni dal Terminal…Fusina 2016/17 e a tre punti dal Favaro (spudoratamente favorito nell´ultimo turno dal Fusion, giustiziere al secondo della stagione della Seconda Cus), per strappare il terzo ticket promozione di Prima classe, le gatte di Dorsoduro si affidano a…bagarini e miracoli, con la speranza (solita ultima dea, vero Amadio?) che le 12 rivali vadano in discordia magari il 13 in quel di Concordia.


11 SET PER UNA SEMIFINALE - Sfida infinita con gli amici del volley Clodia, e Terza Divisione targata coach Alberta che stacca il biglietto per l´accesso alle semifinali che danno la promozione alla Seconda Divisione. Partita infinita, quindi, dove i 10 canonici set di andata e ritorno non sono bastati per stabilire chi fosse la squadra vincente. Cus corsara all´andata e Clodia corsaro al ritorno con medesimo punteggio di 3 a 2.
Ci servirebbero due newsletter per raccontare questa eterna partita dove le nostre ragazze a turno hanno trascinato le compagne per poi perdersi nei punti successivi. Inizia bene D´Antiga, poi trascina Domestici e poi Tassan Bonora e Tessier, con Luppino migliore in campo che per tutta la partita regala salvataggi da applausi anche da parte della sportivissima panchina avversaria. Quando forza, energia e lucidità vengono meno da parte delle titolari, ecco salire alla ribalta Pegan e Vio, fino all´ultimo set con Scarpa che rileva una stremata capitan Domestici e D´Antiga che orchestra la rimonta finale. Forse è proprio questa la forza del gruppo di Alberta, che speriamo, nel prosieguo, riesca a incanalare nelle stesso binario e per tutta la partita tutte queste energie.
Primo set avanti Cus in scioltezza con ritorno del Clodia nel secondo, affrontato con un po´ più di fatica. 1 a 1 quindi.
Il terzo set vede le ragazze di capitan Domestici riportare tutto a regime con un eloquente 25/12 che non lascia spazio a discussioni. Via per il quarto set dove il Clodia sembra aver esaurito idee e perso molta della carica iniziale. Ma il Cus non ne approfitta mancando per più volte il colpo del KO. Piccolo vantaggio si.. ma non sufficiente per vivere di rendita.. Tutto quasi per bene fino al 24 a 19 con il pubblico in tribuna (D´Antiga e Domestici sr.. in primis) già con le mani sul tappo dello spumante.. invece no.. per l´ennesima volta le nostre ragazze entrano nel tunnel, sprecando sul campo 5 palle per set e qualificazione, perdendo set 29/27 e successivo tie break senza storia a 5, sotto i colpi della fortissima banda clodiense Bernardinello supportata da un ottima regia in palleggio di Boscolo.
Si va al Golden Set e inerzia quindi tutta verso il Clodia. Ma le ragazze di Alberta Rocca dopo un paio di passaggi a vuoto, ritrovano forze e morale per mettere la testa avanti e mantenere fino alla fine un residuo vantaggio chiudendo il set dorato a 15/11. Qualificazioni alle semifinali di metà maggio conquistate, come conquistata è la partecipazione alla giornata delle finali del 28 maggio, tra le prime quattro del torneo.
Bene quindi! Brave tutte e bravi tutti, inclusi panchine, genitori e tifosi che a conclusione di entrambe le partite si scambiano complimenti e in bocca al lupo per il finale di stagione!!


PELLE - La lunga trasferta a Pellestrina non ha portato decisamente bene alle nostre Cussine.
Il primo set vinto sembra far volgere in discesa la partita, ma le avversarie si dimostrano un osso duro e non mollano. Il secondo e terzo set infatti volgono a favore del Pellestrina, sia per meriti di una squadra che in difesa non ha mai mollato, sia per demeriti del Cus che ha inanellato una sequenza di errori e disattenzioni da dimenticare. Il quarto set la musica sembra cambiare e, tolto un momento di black out, viene vinto in scioltezza dalle ragazze portando così la partita al tie break. Tie-break combattuto punto a punto: sul 13 a 11 per le nostre però qualcosa si inceppa e finisce 15 a 13.
Rimane il rammarico per una partita che sulla carta doveva essere vinta, ma ci si consola pensando che in ogni caso la partita, in termini di classifica, era ininfluente. Bisogna prendere gli insegnamenti dati da questa partita e farne tesoro per il futuro: mai abbassare la guardia e nello sport non sempre vicine la squadra più forte, ma quella che ci crede di più e ci mette più grinta.
Sotto adesso con le ultime due partite del campionato prima della fase Playoff.


OCCASIONI - Dopo un fermo di campionato piuttosto lungo la squadra della 3 Divisione giovanile Bianco si cimenta nuovamente in campo contro il San Donà. Le ragazze di Dal Corso entrano in campo timorose dell'avversario e infatti l'inizio non è dei più promettenti. Poi riescono a ingranare la marcia e cominciano a mostrare un buon gioco, anche se intervallato da errori inutili. Il San Donà si tiene in testa di quattro-cinque punti per tutto il set, ma il CUS mostra la voglia di non cedere. Nel secondo set le cussine sono più a fuoco tanto che riescono a tenere a distanza il San Donà fino a metà set. Ma le avversarie non mollano, recuperando e giocandosi la seconda metà punto a punto fino all 22 pari. E' questo il momento migliore in cui il CUS accelera portandosi in vantaggio sul 24-22, ma proprio qui la squadra di Dal Corso non riesce a finalizzare. La voglia di chiudere in fretta mette in agitazione le rosse che si vedono soffiare il parziale dal San Donà proprio sotto il naso. A questo punto la squadra demoralizzata non riesce a riprendersi e regala malamente anche terzo set e la partita a un San Donà dirompente. Speriamo a questo punto negli ultimi due incontri che vedranno la squadra della giovanile Bianco in campo per tutto il weekend prossimo: le ragazze avrebbero veramente bisogno di una vittoria per caricare morale e testa.


BUONA L'ULTIMA - L'Under13 di Coach Tonegato e della vice Amadio conclude la stagione con un'ottima prestazione, pur perdendo in trasferta contro la seconda in classifica, il Laguna Volley di Campagna Lupia. Primo set che vede il CUS inizialmente soffrire le battute molto forzate del Laguna che mettono in difficoltà la ricezione, con le padrone di casa che allungano velocemente. Il CUS in breve però prende le misure e il set si conclude in sostanziale equilibrio, ma arride al Laguna grazie al gap guadagnato all'inizio. Secondo parziale che vede nuovamente il Laguna allungare fino a metà set, quando le nostre ragazze sfoggiano una entusiasmante reazione, rimontano lo svantaggio con una serie di ottime azioni, e vanno a condurre nel finale del set, con le avversarie confuse da rimonta e sorpasso.
Il Coach del Laguna chiama time-out per spezzare il ritmo e al ritorno in campo un finale al cardiopalma vede le nostre ragazze costrette a cedere il set per 28-26. Infine anche il terzo set va al Laguna, ma il Cus tiene comunque bene il campo contro un'ottima squadra, che ora disputerà i quarti di finale di categoria.
Al di là della sconfitta dunque la squadra ha dimostrato di potersi esprimere alla pari con avversarie come il Laguna Volley, che ha disputato il campionato nel girone Eccellenza, e di avere le potenzialità per ulteriormente crescere. Le prospettive per la prossima stagione sono dunque senz'altro positive.


VEDI

TUTTE LE NEWS DELLA FEDERAZIONE

vedi

Iscriviti

Alla mailing list
e resta in contatto
con noi

vedi

RISULTATI
E CLASSIFICHE

ONLINE

vedi