News della Federazione

Anno pubblicazione

Mercoledì, 20 Maggio 2015

Verso Italia - Australia: l'intervista a coach Santilli

Prosegue la tappa di avvicinamento a Italia - Australia, l'atteso incontro di World League che si giocherà il 12 giugno, alle 20.30, al Pala Arrex di Jesolo.
Abbiamo incontrato e intervistato Roberto Santilli, coach della nazionale australiana.
Ecco quello che ci ha raccontato.


Roberto Santilli, romano classe '65, da circa trent'anni allena i principali club italiani e stranieri.
La sua lunga esperienza nei campionati di serie A italiani gli ha permesso di allenare all'estero, prima in Polonia e poi in Russia, sino ad arrivare a far parte dello staff della Nazionale Tedesca che ha conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali dello scorso anno.
Dal mese di febbraio di quest'anno è stato chiamato dalla Federazione Australiana per guidare i Volleyroos sino ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

 

  • Nelle ultime stagioni ha lavorato per importanti club europei: quali differenze ha riscontrato rispetto all'Italia?
    Differenze molte e nessuna.  All’estero i club sono cresciuti sotto tutti i punti di vista, budget, marketing, know-how. Non siamo più il paese leader ormai da anni. È una fortuna per la pallavolo che si siano aperti mercati importanti in Europa.
  • Ci sono maggiori aspettative nell'essere un allenatore straniero rispetto ad uno "di casa"?
    Guarda, io le aspettative me le sono sempre create da solo, altrimenti non decidi di fare questo lavoro. Piuttosto vai a lavorare in banca come consigliava mia mamma (con tutto il rispetto per i bancari).
  • Perché l'Italia riesce ad "esportare" così tanti allenatori?
    Perché abbiamo avuto una buona formazione e perché siamo un popolo di allenatori. Basta stare davanti al video quando al mondiale gioca l’Italia del calcio. Sappiamo tutti dire la nostra su moduli e sostituzioni. E come una malattia endemica che però nella pallavolo ha prodotto un gran numero di allenatori di alto livello.
  • Da qualche mese ha iniziato la sua avventura in Australia: qual è stata la sua prima impressione?
    Un paese fantastico!
  • Quali obiettivi si pone di raggiungere?
    A questa domanda al momento non posso rispondere ora. Per determinare gli obbiettivi bisogna sapere prima cosa hai a disposizione.
  • Il prossimo 12 giugno a Jesolo ci sarà il match tra Italia e Australia. Un pronostico? E quali sono le Nazionali candidate alla vittoria finale?
    I pronostici non li faccio perché li sbagli sempre. Vittoria finale? Le solite: Brasile e Russia.
  • Facciamo un passo indietro. Come si è avvicinato alla pallavolo?
    Io volevo fare il portiere ma me lo hanno vietato, così un giorno ho iniziato con mio fratello, e non ho più smesso. Sono passati 37 anni, ho solo cambiato ruolo.
  • Qual è la vittoria o esperienza della sua carriera che ricorda con più piacere e per lei più importante?
    Come si dice? Le vittorie sono tutte belle, ma la più bella è quella che ancora non abbiamo ottenuto. L’esperienza in Polonia mi ha aperto gli occhi. Ha cambiato la mia vita.
  • Dopo il periodo della "generazione di fenomeni", come considera il livello della pallavolo italiana?
    Beh, certamente non è più come prima. Non abbiamo più molti mezzi e non siamo più così attraenti per sponsor e spettatori ma abbiamo una grande cultura. Siamo un po' come una signora di una certa età…. Facciamo valere le nostre qualità.
  • Cosa si può fare ancora per fare crescere la pallavolo in Italia? E per attirare l'attenzione degli sponsor? Nota delle differenze nei Paesi stranieri?
    Cosa? Rompere gli schemi. Siamo ancora legati all’idea della partita alla domenica. Siamo un paese conservatore, siamo ostici di fronte alle formule nuove. Questo ci impedisce di esplorare possibilità nuove.
  • Un’ultima domanda. Quali consigli darebbe ad un giovane che sta muovendo i primi passi nel mondo della pallavolo?
    Enjoy the game (è quello che dico anche ai miei giocatori, soprattutto ai più vecchi)

VEDI

TUTTE LE NEWS DELLA FEDERAZIONE

vedi

Iscriviti

Alla mailing list
e resta in contatto
con noi

vedi

RISULTATI
E CLASSIFICHE

ONLINE

vedi